Alternative al dolore............21....10....16

Alternative al dolore
Sono convinto che percorsi alternativi al dolore ce ne siano sempre. Sappiamo bene che questo si innesta quando l'individuo non ha la capacità di trovare altre strade alla comprensione; è l'ultima spiaggia di un percorso in cui ci sono stati innumerevoli segnali che abbiamo ignorato. Allora arriva il dolore che scuote e scardina ogni certezza pregiudiziale, ogni equilibrio che si era instaurato sulle fragili basi di un perbenismo costruito. Scardina e scuote fino a far emergere quello che l'individuo nascondeva nel suo profondo: rancori e odi repressi, intollerenza mascherata, passioni inconfessate.
Il dolore ha la capacità di spogliare da tutte quelle sovrastrutture educative e di facciata che falsificavano il cammino e tradivano la verità dell'essere. Così, a volte, l'individuo sembra peggiorare nel suo comportamento e in quella morale che sembrava acquisita.
In realtà c'è stato un miglioramento nella sua verità che finalmente si può esprimere in piena consapevolezza perchè costretta dal dolore ed emersa dall'oblio in cui le maschere di perbenismo l'avevano relegata.
Dunque le alternative esistono e sono proprio quelle che ci permettono di non nasconderci e vivere tutte le piccole-grandi verità che la nostra vera natura ci suggerisce: conoscere se stessi. Infatti ogni momento ha il suo dono che ci viene offerto al di là del nostro volere o desiderare.
Il nostro errore è quello di trascurare il senso dell'attimo per quello che sta maturando e per il valore che ci sta offrendo. L'evoluzione si svolge in questo attimo, per quanto possa apparire difficoltoso o insoddisfacente per le nostre aspettative. Perciò va consumato con tutte le risorse possibili, perchè solo così si potrà costruire il nostro futuro nella perfetta armonia derivante dall'aver conosciuto quell'attimo e accettato quel dono.
Marinella..{#emotions_dlg.big-hug}

Login utente

readme