La fine della spiritualità e la dissoluzione dell’Uomo

La fine della spiritualità e la dissoluzione dell’Uomo

di Pasquale Ruggieri

Il mondo di oggi è un mondo in profondissima e allarmante crisi: viene meno la spiritualità dell’uomo, e non vi è bisogno di guardare lontano per rendersene conto, poiché lo constatiamo tutti i giorni.

Il mondo di oggi è un mondo in profondissima e allarmante crisi: viene meno la spiritualità dell’uomo, e non vi è bisogno di guardare lontano per rendersene conto, poiché lo constatiamo tutti i giorni. Il gusto della trasgressione pervade ogni ambito, come sfida ai valori tradizionali. Ciò che si vuole ottenere è il nuovo che soppianta il vecchio. ? La pretesa dell’uomo di ergersi a soggetto del mondo, mentre quest’ultimo viene ridotto a oggetto dell’uomo, ha portato alla manipolabilità e al controllo di ogni aspetto della vita umana, vita stessa inclusa. Ciò non vuole essere una sterile e ridicola critica del sapere scientifico: infatti, il progresso scientifico ha permesso di migliorarci la vita come mai era pensabile fino ad ora. Ma bisogna riconoscere, dall’altra parte, che l’affermarsi del sapere scientifico ha portato alla distruzione di ogni aspetto soggettivo dell’uomo, portando all’affermazione completa dell’oggettività, e soppiantando i valori tradizionali.<br />
Il gusto della trasgressione pervade ogni ambito, come sfida ai valori tradizionali. Ciò che si vuole ottenere è il nuovo che soppianta il vecchio. Già nel 1925, Rainer Maria Rilke, uno dei più grandi poeti tedeschi della modernità, si esprimeva così: Per i nostri avi, una ‘casa’, una ‘fontana’, una torre loro familiare, un abito posseduto, il loro mantello, erano qualcosa di infinitamente di più che per noi, di infinitamente più intimo; quasi ogni cosa era un recipiente in cui rintracciavano e conservavano l’umano. Ora ci incalzano dall’America cose vuote e indifferenti, pseudo-cose, aggeggi per vivere [?]. Una cosa nel senso americano, una mela americana o una vite di là non hanno nulla in comune con la casa, il frutto, il grappolo in cui erano riposte la speranza e la ponderazione dei nostri padri”.

Perché questo? La pretesa dell’uomo di ergersi a soggetto del mondo, mentre quest’ultimo viene ridotto a oggetto dell’uomo, ha portato alla manipolabilità e al controllo di ogni aspetto della vita umana, vita stessa inclusa. Ciò non vuole essere una sterile e ridicola critica del sapere scientifico: infatti, il progresso scientifico ha permesso di migliorarci la vita come mai era pensabile fino ad ora. Ma bisogna riconoscere, dall’altra parte, che l’affermarsi del sapere scientifico ha portato alla distruzione di ogni aspetto soggettivo dell’uomo, portando all’affermazione completa dell’oggettività, e soppiantando i valori tradizionali.

La razionalizzazione della vita umana e la sua riduzione a semplice calcolo e materialismo sono davvero una vittoria? La riduzione dell’uomo a semplice oggetto di studio, è davvero da considerarsi un trionfo della modernità? La conclusione è chiara: il limite di ciò che si fa è solo ciò che è possibile fare. Tuttavia, la domanda se sia giusto, o meno, agire in una, o in un’altra, maniera non perviene ancora.

Il sacro perde significato; ogni antico valore viene messo in discussione e sovvertito; l’uomo perde i suoi punti di riferimento in favore di un relativismo sfrenato e spietato. Dove ci condurrà questa trasvalutazione dei valori, se vogliamo chiamare questo fenomeno con le parole di Nietzsche?

Articolo di Pasquale Ruggieri

Fonte: http://www.oltrelalinea.news/2017/07/05/la-fine-della-spiritualita-e-la-dissoluzione-delluomo/

IL CUORE OLTRE IL VELO - APRI I CANCELLI DEL NUOVO MONDO - LIBRO<br />
di Sara Surti
<p>Una vibrazione che attraverso le pagine scritte, risveglia e alza il volume alla voce del cuore.<br />
 "Nella trafila di questi anni, nella lunga carovana al seguito, c'è molto, un po' di tutto, perfino di troppo, un dedalo di eccessi e ridondanze: le ardue prove dello stare insieme, declinato nelle sue molte forme relazionali, il rapporto scosceso e talora untuoso con l'altro, gli amori spezzati, depauperanti, che operano in sottrazione o letteralmente devastati o devastanti, le illusioni e le aberrazioni, i legami affettivi o pseudo presunti tale, radice permanente dell'umanità da cui si originano tutte le istituzioni e organismi civilmente costituiti: matrimonio, famiglia, scuola e istruzione, da cui il legittimo interrogativo su quale eredità, quale vero patrimonio da tramandare, quale sia cioè il più degno destino da affidare in sorte ai giovani virgulti, la fioritura di una nuova generazione avvenire e la nostra".<br />
 (Dalla prefazione di Mattia Leombruno, Presidente della Fondazione Mario Luzi)<br />
 Apri i Cancelli Del Nuovo Mondo è una Vibrazione che attraverso le parole scritte, Risveglia e alza il Volume alla voce del Cuore.<br />
 È una mano che invita la tua ad affidarti all’Amore; ti guida in un viaggio alla scoperta del tuo Regno per ammirarlo con gli occhi di una Coscienza che risorge. Ogni capitolo è una Porta di un’ala di quel Magico Castello che in te si chiama Anima. Scoprire una visione che celebra e non giudica nulla di ciò che è stato, ma ti svela l’Opera d’Amore che in ogni attimo della tua esistenza il Piano Divino, in cui sei immerso e di cui sei parte,  ti ha dedicato mettendo in atto ciò che tu avevi scelto per ridestarti a te stesso/a.<br />
 Vengono sfiorate con Grazia e alle volte sotto voce le note degli Archetipi Viventi affinché tu possa riconoscere il Tuo Suono entrando sempre più consapevolmente in contatto con il Canto del Cuore, e con la Tua Verità.<br />
 È uno di quei libri che puoi aprire “a caso” per ricevere una risposta, o un’ispirazione sul momento che vivi nell’ Adesso, oppure leggerlo seguendo l’Ordine che preferisci, o quello proposto dall’Autrice.<br />
 È un Viaggio nel Viaggio, dedicato a Te e all’Umanità che si risveglia all’Alba di un Nuovo Giorno. <br />
 Sara Surti...


Il Cuore Oltre il Velo - Apri i Cancelli del Nuovo Mondo

di Sara Surti

Una vibrazione che attraverso le pagine scritte, risveglia e alza il volume alla voce del cuore.

"Nella trafila di questi anni, nella lunga carovana al seguito, c'è molto, un po' di tutto, perfino di troppo, un dedalo di eccessi e ridondanze: le ardue prove dello stare insieme, declinato nelle sue molte forme relazionali, il rapporto scosceso e talora untuoso con l'altro, gli amori spezzati, depauperanti, che operano in sottrazione o letteralmente devastati o devastanti, le illusioni e le aberrazioni, i legami affettivi o pseudo presunti tale, radice permanente dell'umanità da cui si originano tutte le istituzioni e organismi civilmente costituiti: matrimonio, famiglia, scuola e istruzione, da cui il legittimo interrogativo su quale eredità, quale vero patrimonio da tramandare, quale sia cioè il più degno destino da affidare in sorte ai giovani virgulti, la fioritura di una nuova generazione avvenire e la nostra".

(Dalla prefazione di Mattia Leombruno, Presidente della Fondazione Mario Luzi)

Apri i Cancelli Del Nuovo Mondo è una Vibrazione che attraverso le parole scritte, Risveglia e alza il Volume alla voce del Cuore.

È una mano che invita la tua ad affidarti all’Amore; ti guida in un viaggio alla scoperta del tuo Regno per ammirarlo con gli occhi di una Coscienza che risorge. Ogni capitolo è una Porta di un’ala di quel Magico Castello che in te si chiama Anima. Scoprire una visione che celebra e non giudica nulla di ciò che è stato, ma ti svela l’Opera d’Amore che in ogni attimo della tua esistenza il Piano Divino, in cui sei immerso e di cui sei parte,  ti ha dedicato mettendo in atto ciò che tu avevi scelto per ridestarti a te stesso/a.

Vengono sfiorate con Grazia e alle volte sotto voce le note degli Archetipi Viventi affinché tu possa riconoscere il Tuo Suono entrando sempre più consapevolmente in contatto con il Canto del Cuore, e con la Tua Verità.

È uno di quei libri che puoi aprire “a caso” per ricevere una risposta, o un’ispirazione sul momento che vivi nell’ Adesso, oppure leggerlo seguendo l’Ordine che preferisci, o quello proposto dall’Autrice.

È un Viaggio nel Viaggio, dedicato a Te e all’Umanità che si risveglia all’Alba di un Nuovo Giorno. 

Sara Surti

...

Login utente

readme