La forza del credere...................6....12.....15

La forza del credere

Il credere è una forza creatrice della realtà che circonda

 

Tutto ciò che è realtà ha senso per noi se ne prendiamo consapevolezza, ma affinchè siamo sicuri che quello che vediamo è “verita” pura, è fondamentale che la mente svolga un’attività solo funzionale e non di giudizio, poichè questo per quanto equilibrato sarà sempre “soggettivo”.

Inoltre, tutto quello che è al di là della consapevolezza, per ognuno di noi diventa una realtà che non viviamo e quindi non conosciamo.

Affinchè il nostro cammino verso la “verità” di tutte le cose sia concreto, abbiamo bisogno che la consapevolezza non abbia l’influenza del giudizio della mente, come dire che la consapevolezza, per potersi dire pura e piena, ha bisogno che sia l’anima ad impossessarsi della stessa verità.

Per far ciò che questo avvenga, l’anima deve svolgere la sua indagine, grazie all’attività strumentale della mente, con la forza del credere.

Questa non è da confondere con la capacità di credere o no alle cose, legata alla sensorialità, come “il credo se vedo” di s. Tommaso, perchè qui stiamo parlando di una forza del credere molto diversa.

Un credere differente da quello che s’intende normalmente:

- io credo che la terra è tonda, che il sole dà calore, che la pioggia mi bagna se non ho l’ombrello, che gli uccellini volano in cielo, che sono annoiato, che sono stanco ecc..

Questo è il credere per conoscenza, esperienza, giudizio e riflessione, il credere per così dire “razionale”. E’ il credere esercitato dalla mente nella sua autorità di giudizio.

La forza del credere è una dote che deve essere esercitata dall’anima, essa avviene con un profondo senso di certezza interiore, quando percezioni intuitive le comunicano, spesso in modo del tutto irrazionale, delle informazioni, la ricezione delle stesse è accompagnata infatti da una forza che la spinge a credere che siano vere.

Non è tutto qui poichè questo è solo il risvolto indiretto che ha la forza del credere sulle sorti del nostro essere.

Infatti la forza del credere è quella capacità che quando viene esercitata può avere il valore incommensurabile di una forza creativa, cioè trasformatrice di quella realtà soggettiva che riguarda tutta la nostra esistenza!

Questa viene attuata come un’attività propria dell’anima, infatti quando crediamo a qualcosa di “vero” accade una cosa straordinaria:

- la realtà viene “creata” grazie alla forza del credere che ci pone nella prospettiva giusta di osservazione trasformando la realtà soggettiva in realtà “pura”, in altre parole ci avviciniamo alla “verità” del tutto!

La forza del credere di cui ho parlato sopra non è razionale e può sembrare al di fuori di ogni logica comprensione, ma esiste ed agisce in noi se la esercitiamo.

Pensate al credere nella provvidenza, è forse razionale?

Forse rimanete scettici a quanto dico, eppure voi l’avete già provata la forza del credere, ci scommettiamo???

Non vi è mai capitato di percepire dentro di voi la sensazione che una cosa si sarebbe concretizzata nel modo in cui precisamente “credevate” e così è accaduto?

Non vi siete mai accorti che arrivando in voi l’intuizione, circa il contenuto di un evento, vi siete sentiti crescere in voi, sempre più, la forza che del credere che la situazione si sarebbe svolta in quel modo?

Avete mai creduto che una cosa andava fatta in un certo modo, che sentivate dentro di voi con forza e poi si è rivelata tale?

Vedete come l’intuizione spinge a credere e questo crea la realtà o meglio la trasforma da uno stato di statica visione soggettiva (spesso poco rosea) ad uno stato di dinamica e sempre rinnovata realtà che possiamo chiamare “pura”, quello che viene denominato il quel che è.

Quando crediamo, si crea un’immagine nel nostro mondo interiore che prende forma e concretezza attraverso diversi stadi .

Badate bene stiamo parlando dell’anima, essa quando si trova davanti a qualcosa di non vero, la forza del credere non si attiva, se invece è una cosa vera, pur se non ne abbiamo una conoscenza diretta, la forza del credere può potenziarsi fino a farci prendere contatto con tale realtà.

Questo perchè l’anima conquista la verità solo se utilizza la forza del credere, senza di essa non ha consapevolezza di quanto esiste e rimane sola con la conoscenza della mente.

Quindi possiamo concludere che la verità ci è nascosta perchè ci chiudiamo ad essa, prima con l’anima quando non le diamo modo di esercitare la forza del credere poi con la mente che c’ingabbia con i suoi limiti.

Questa forza è un dono che dobbiamo chiedere a Dio e poi esercitarlo perchè cresca.

 

Supereva. Cerca. Scegli. Condividi.

www.supereva.it/

marinella...{#emotions_dlg.big-hug}

Login utente

readme