La Memoria dell’Acqua. L’Esperimento del Riso di Masaru Emoto con l’Acqua a 432 Hz.

La Memoria dell’Acqua. L’Esperimento del Riso di Masaru Emoto con l’Acqua a 432 Hz.

Condivisioni 5K

Hai mai sentito parlare di Masaru Emoto?

Se la risposta è no, non sentirti un somaro! Per quanto possa sembrare assurdo, i media più importanti non hanno speso troppe parole su questa persona. Forse per il motivo che le sue scoperte sono così clamorose che potrebbero far scattare qualcosa di indesiderato nell’Essere Umano: un forte Accrescimento di Coscienza, una Qualità decisamente controproducente per il Sistema!

Masaru Emoto (1943 – 2014) è stato un ricercatore giapponese che ha dedicato la vita al “linguaggio” dell’acqua. Quello che ha scoperto è di un’importanza a mio avviso senza precedenti: l’acqua possiede una memoria ed è in grado di immagazzinare informazioni.

L’aspetto più avvincente della scoperta è che l’acqua reagisce in modo differente in base all’informazione che riceve, mostrando, attraverso i suoi cristalli, forme più o meno armoniose.

Ecco che se l’acqua viene sottoposta ad un’informazione positiva (ad esempio “GRAZIE”) i suoi cristalli mostreranno forme omogenee e armoniose; al contrario l’acqua sottoposta ad un’informazione negativa (ad esempio “TI ODIO”) mostrerà cristalli con forme disomogenee e amorfe.

esperimento-acqua-emoto

Se la notizia non ti ha ancora sconvolto, permettimi di ricordarti che tu sei fatto per più del 70% di acqua che si comporta esattamente come sopra descritto. Ma anche chi ti sta vicino è fatto di acqua! Da questa teoria, puoi ben capire quanto le tue parole, i tuoi pensieri, e le tue emozioni possano influenzare e letteralmente modificare la persona o l’essere biologico a cui sono rivolte (animali, cibo).

Ti invito a continuare a leggere quest’articolo per comprendere meglio quello che ho appena scritto e per stupirti ancora di più, fino ad arrivare alla rivelazione finale:

Nell’articolo che ho scritto “432 Hz l’accordatura che risuona con la vita”, ti ho spiegato che Tutto è Energia in quanto Tutto è Vibrazione. Da ciò ne deriva che l’informazione stessa è vibrazione in quanto è energia in movimento.

Un’informazione può essere detta, scritta, suonata, cantata o addirittura pensata o provata sotto forma di emozione! E si.. hai letto bene: i nostri Pensieri e le Emozioni che ne derivano producono un’Energia molto più potente di quello che comunemente si… pensa.

E qui viene il bello dell’esperimento di Masaru Emoto: durante i suoi test, egli “influenzava” l’acqua in vari modi: ponendo una parola scritta sul contenitore, oppure dicendo (verbalmente) la parola scelta, oppure “facendo ascoltare” all’acqua diverse musiche, diverse frequenze, oppure comunicando “di cuore” un’emozione.

I risultati sono sorprendenti:

emoto-acqua

Questi esperimenti sono stati condotti fotografando campioni di acqua congelata per mezzo di potenti microscopi. Per fortuna esistono vari modi per poter eseguire lo stesso esperimento senza costosi apparecchi. Uno di questi è chiamato l’Esperimento dell’Acqua e del Riso di Masaru Emoto.

E’ sufficiente procurarsi dei vasetti di vetro uguali, nei quali verrà messa una quantità di riso crudo 1/3 e di acqua 2/3. Su ogni vasetto viene poi applicata un’etichetta con un’informazione (parola) positiva o negativa. I vasetti vengono poi messi in un luogo al buio e lasciati lì per uno/due mesi.

Ora ti racconto il mio Esperimento: ho scelto di applicare due parole riconosciute positive e negative a livello di “inconscio collettivo: “GRAZIE” e “TI ODIO”. Avrei potuto scriverle in qualsiasi idioma. L’informazione e quindi l’energia non ha bisogno di traduzioni ed è lo stesso essere umano (umanità) a determinare il significato insito nel codice letterario, attraverso l’intenzione.

 

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like

Login utente

readme