Resurrezione - analogia tra l’anima umana e il seme.............15....10...17

Resurrezione - analogia tra l’anima umana e il seme

La semente che è stata messa in terra è paragonabile a una creatura rinchiusa in un sepolcro. Quando l’angelo del calore si avvicina, la risveglia dicendole: «Coraggio, adesso alzati, esci dalla tomba!». Ed ecco che quella vita che era sepolta comincia ad animarsi: un piccolo stelo divide il seme in due e dà vita a un germoglio che un giorno diventerà un albero straordinario. È questa la resurrezione. Per resuscitare occorre aprire la tomba, e solo il calore può aprire le tombe. “Calore” significa amore.

Quando qualcuno ha molto amore nel cuore, un amore disinteressato, spirituale, apre la tomba delle proprie cellule. Finché le sue cellule non saranno animate, vivificate, rimarranno inattive ed egli non potrà conoscere tutte le proprie ricchezze interiori.

Ma dopo quella resurrezione, dopo il risveglio delle sue cellule, la sua coscienza si allarga e, attraverso tutto ciò che quell'essere sente e vive, egli si sposta in un’altra dimensione, la dimensione dello spirito.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

MARINELLA..{#emotions_dlg.big-hug}

Login utente

test