COSA RENDE SOLENNE LA PASQUA ?

Cosa rende solenne LA PASQUA ?

E’ l’apertura del cuore, l’accoglienza di Dio e il riscrivere con lui la propria vita.

Un’ altro orizzonte di lettura che ci viene offerto da Maria di Magdala, che corre al sepolcro, è quella del passato, riferito all’oggi, come tempo non ancora compreso e digerito completamente.

Il sepolcro è il luogo della deposizione della morte fisica; ma con esso c’è tutto il mondo del proprio passato, che ogni persona porta con sé: sensi di colpa, rancori, odio covato e mai disciolto.

Cosa dice la PASQUA a questa prospettiva di vita e a questo mondo del passato? Dice:

PACE, PERDONO E MISERICORDIA

La prima parola che Gesù dirà ai suoi discepoli dopo la Resurrezione è proprio:

PACE A VOI

Proprio una donna, considerata poco, se non nulla, nella cultura nel tempo di Gesù, corre verso il sepolcro. Ciò che la società di quel tempo poneva ai margini, viene posta in primo piano, dopo la morte di Gesù.

La donna, colei che può concepire e dare alla luce una vita, corre verso quel luogo considerato non più vita. Sarà lei a dare l’annuncio agli altri:

LA VITA E’ RISORTA

Nel correre al sepolcro vediamo le caratteristiche base del cammino dell’umanità:

L’ENTRARE, IL VEDERE, IL CREDERE

La Pasqua ci chiede di porre in atto un approfondito discernimento verso la propria vita in tutte le sue componenti interiori e le dinamiche relazionali.

BUONA PASQUA

Login utente

test