LA FAVOLA DELL' ESPERIENZA By Cleonice Parisi

IL CAMMINO DEL PICCOLO UOMO

Quando la Vita incontrò per la prima volta l' Amore, aprì il suo grande Cuore per accoglierlo e, guardandosi dentro, riconobbe già in sé la genesi di quel sentimento tanto raro.

Quel giorno di luce comprese che l' Amore gli era appartenuto da sempre, e che la stretta trama che li univa, non le aveva mai permesso di distinguerlo dal suo stesso essere, tanto erano strettamente connessi.

Fu grata allora all' Esperienza, santa maestra dalle mani sempre protese alla Conoscenza, che aveva saputo insegnarle a riconoscere questa sua grande ricchezza: l' Amore.

Conscia del grande dono che solo l' Esperienza aveva saputo farle, disse:

" Tu meravigliosa creatura, hai aperto alla Vita gli occhi per riconoscere l' Amore che da sempre portava dentro. Ti affido il mio bene più prezioso, mio figlio, conducilo verso il vero."

E affidò il piccolo uomo che stringeva tra le braccia all' Esperienza, non senza mille tormenti per la sua Anima.

"Vita, accetto tuo figlio e per me sarà il più sacro dei doni, ma sappi che i passi fatti nell' Esperienza non sempre te lo riporteranno; molti cadranno vittima della loro stessa incomprensione."

E la Vita tra le lacrime rispose:

" Non conosco altra via se non quella dell' Esperienza per crescere i miei figli come uomini forti e consapevoli. La vera vita è nella piena Consapevolezza delle proprie possibilità e dei propri limiti. Prendilo pure con te."

L' Esperienza attese che il piccolo uomo cominciasse a fare i primi passi, poi lo prese per mano e lo condusse laddove non era mai stato, dicendo:

" Poggia la mano su quella pietra."

Il " piccolo uomo " diede ascolto  all' Esperienza, pungendosi con la punta acuminata della roccia. E quel giorno imparò a conoscere il Dolore. Era iniziata così la prima lezione dell' Esperienza.

Un giorno l' Esperienza riprese per mano il "piccolo uomo " e lo portò sulla cima di una grande montagna dicendo:

"Lanciati"

Ma il piccolo guardò il dirupo sottostante e colto da grande Paura arretrò immediatamente.

Quel giorno il " piccolo uomo " aveva lanciato nella sua terra il seme di una pianta molto antica, la pianta della Saggezza, che diversamente da altre piante, abbisognava di lunghi tempi e di molteplici nuovi incontri, prima di mettere radici profonde e radicate nella sua terra.

La Vita era entusiasta dell'ottimo lavoro che l' Esperienza stava facendo su suo figlio e le chiese di continuare.

Un giorno l' Esperienza prese per mano il " piccolo uomo " e disse:

"Diverrai padrone della terra e dei cieli, se riuscirai a nuotare da un capo all'altro di questo mare."

Il " piccolo uomo" fu colto da un sentimento sconosciuto che l' Esperienza gli presentò come Ambizione. Ed accecato da quel sentimento accettò la sfida, immergendosi nella acque di un mare sconfinato, e quando si trovò a metà del suo percorso, sentì le forze venirgli meno, e mentre l'acqua lo inghiottiva il piccolo uomo sentì sopraggiungere la Disperazione.

Quel sentimento che ancor non conosceva era pregno di una forza disumana, e servendosi di quell' energia inattesa, il piccolo uomo trovò la forza per raggiungere un tronco a lui poco distante, ma che non aveva visto.

In quel momento la Consapevolezza gli suggerì l' inganno celato dietro l' Ambizione, e il "piccolo uomo" capì che aveva iniziato un' impresa che non avrebbe mai potuto portare a termine, e dopo aver abbracciato il suo riposo, tornò indietro.

Fu allora che l' Esperienza riconsegnò l' Uomo ormai grande alla Vita, e la stessa lo accolse nel suo Cuore ponendolo affianco all' Amore.

Pertanto quando invocherai la Vita,non stupirti quando vedrai venirti incontro un Uomo col Cuore pregno d' Amore che dell' Esperienza ha fatto maestra di Sapienza.

BELLISSIMA REALTA'

MERAVIGLIOSA.. GRAZIE  NORINELLA.

" Il Giardino dell' Eden "

ESPERIENZE

 

Non è un mistero che a me piacciono le favole e queste in particolare ha suscitato in me emozioni profonde, tanto da decidermi a trascriverla per condividerla con voi.

Oggi posso consapevolmente dire: GRAZIE ALLA VITA che mi ha generosamente affidata alla grande Maestra Esperienza e grazie anche a me stessa che ho scelto e accettato di viverle finalmente queste esperienze sul pianeta Terra.

Namasté   NORI

Login utente

test