Raymond Moody......OLTRE LA VITA CHE C'E'?

Raymond Moody

Nato a Porterdale, Georgia il 30 giugno 1944 è un medico e psicologo statunitense,

Ha studiato filosofia all’Università della Virginia dove si è
laureato nel 1967 e ha conseguito il dottorato nel 1969. In seguito ha
consegito un dottorato in psicologia e una laurea in medicina presso il
Medical College della Georgia. Ha lavorato anche come psichiatra
forense nell’ospedale di massima sicurezza in Georgia.

Raymond Moody

Nel 1998 si è aggiudicato la cattedra sugli studi della coscienza
all’università di Las Vegas, in Nevada. Sposato tre volte, ora vive a
Las Vegas con l’attuale moglie e Carter, il figlio adottivo.

È diventato famoso pubblicando testi e raccogliendo informazioni e
testimonianze sui fenomeni di pre-morte, in cui pazienti che si sono
avvicinati molto alla morte (coma, infarto), hanno raccontato le
sensazioni provate durante la fase di incoscienza. Le testimonianze di
queste persone hanno mostrato spesso un forte elemento spirituale e un
notevole grado di somiglianza.

Nato a Porterdale, Georgia il 30 giugno 1944 è un medico e psicologo statunitense,

Ha studiato filosofia all’Università della Virginia dove si è
laureato nel 1967 e ha conseguito il dottorato nel 1969. In seguito ha
consegito un dottorato in psicologia e una laurea in medicina presso il
Medical College della Georgia. Ha lavorato anche come psichiatra
forense nell’ospedale di massima sicurezza in Georgia.

Nel 1998 si è aggiudicato la cattedra sugli studi della coscienza
all’università di Las Vegas, in Nevada. Sposato tre volte, ora vive a
Las Vegas con l’attuale moglie e Carter, il figlio adottivo.

È diventato famoso pubblicando testi e raccogliendo informazioni e
testimonianze sui fenomeni di pre-morte, in cui pazienti che si sono
avvicinati molto alla morte (coma, infarto), hanno raccontato le
sensazioni provate durante la fase di incoscienza. Le testimonianze di
queste persone hanno mostrato spesso un forte elemento spirituale e un
notevole grado di somiglianza.

Il suo testo del 1975, La vita oltre la vita (in Italia
pubblicato nel 1997), ha fatto scuola in merito vendendo 13 milioni di
copie in tutto il mondo: prima di lui, soltanto Elisabeth Kubler Ross,
anch’essa estranea alla tradizione dello spiritismo, aveva trattato
tali questioni in maniera analoga, raccogliendo e analizzando
sistematicamente le testimonianze.

Gli studi di Moody, abbandonato l’approccio spiritista del periodo a
cavallo tra il XIX e il XX secolo in favore di un esame sistematico
delle testimonianze, hanno riacceso l’interesse nei confronti di questo
argomento.

Moody registrò le esperienze di 150 persone, che morirono o quasi e
poi ritornarono in vita. Le sue ricerche riportano i risultati di
ricerche decennali nell’ambito dei fenomeni di premorte.

Lui riconobbe nove elementi ricorsivi nei casi di premorte:

Uno strano suono: Un fischio o un rumore di campane.

Pace e scomparsa delle paure: Mentre una persona
sta morendo, questa prova un’intensa paura, ma appena l’anima lascia il
corpo, la paura svanisce e lascia il posto a un profondo senso di pace.

Esperienza extracorporiale: Le persone che hanno
provato un’esperienza di premorte, spesso hanno la sensazione di uscire
e fluttuare sopra il proprio corpo, magari mentre questo è circondato
da uno staff medico. Queste persone raccontano che il loro corpo
spirituale appare come una sorta di campo energetico vivente.

Il tunnel: Molte persone raccontano di trovarsi
dentro un tunnel e di procedure lungo di esso a una velocità molto
elevate, finoa quando non raggiungono un luogo permeate da un’intensa
luce bianca. Alcuni di essi dicono che durante la percorrenza del
tunnel si sentivano spaventati perché pensavano di trovarsi sulla via
per l’inferno sentivano di starci cadendo.

La rapida salita in cielo : Invece che un tunnel,
alcune persone raccontano di essere salite velocemente in cielo e di
aver visto la terra e la spera celeste come se fossero astronauti nello
spazio.

Gente di luce : Una volta arrivati dall’altra parte
del tunnel o dopo essere saliti in cielo, i morti incontrano persone
che emettono una profonda luce interiore. Spesso incontrano amici o
parenti già morti, venuti a salutarli.

Lo spirito di luce : Dopo aver incontrato queste
persone, i pazienti di Moody spesso hanno riferito di aver incontrato
un potente essere spirituale, che hanno identificato come Dio, Gesù, o
altre figure religiose.

La visione della propria vita : L’essere di luce
presenta al defunto una visione panoramica della loro vita appena
trascorsa. Loro rivivono ogni azione fatta nei confronti di altre
persone e si rendono conto che l’amore è la cosa più importante della
loro vita.

Il ritorno: L’essere di luce dice al defunto che è
giunto il momento di fare ritorno sulla terra. Altre volte gli chiede
di scegliere se rimanere o ritornare. In ogni caso i defunti sono
riluttanti a tornare. Le persone che scelgono di tornare lo fanno solo
perché amano qualcuno che è ancora sulla terra.

Attualmente Raymond Moody, oltre a continuare le ricerche e a
scrivere libri, è spesso ospite in talk-show e programmi statunitensi,
o come relatore in università e incontri a tema.

ultimoostacolo.wordpress.com/raymond-moody/ - 15k -

Login utente

test