IL GUERRIERO DELLA LUCE E IL SUO MONDO

FOTO SCATTATA DAL NOSTRO DAVIDE.. NON E' MERAVIGLIOSA?

 

IL GUERRIERO DELLA LUCE E IL SUO MONDO ... TRATTO DA UN LIBRO DI PAULO COELHO  ( MANUALE DEL GUERRIERO DELLA LUCE)

_________________________________________________________________

SE ACCADE CHE IL CLAMORE DEL MONDO SOFFOCHI LA NOSTRA VOCE INTERIORE, VUOL DIRE CHE È GIUNTO IL MOMENTO DELLA LOTTA :

DOBBIAMO RISVEGLIARE IL GUERRIERO DELLA LUCE CHE DORME IN CIASCUNO DI NOI E INTRAPRENDERE UN CAMMINO DISSEMINATO DI LUSINGHE TENTAZIONI , UN SENTIERO IN CUI OGNI PASSO PUÒ NASCONDERE LE INSIDIE DI UN INTERO LABIRINTO, UN PERCORSO DOVE LA VITTORIA HA IL MEDESIMO VOLTO DELLA SCONFITTA .

MA CHI PUÒ SOCCORRERCI NEI MOMENTI DI DIFFICOLTÀ ? QUALI PAROLE DOBBIAMO ASCOLTARE TRA LE MIRIADI CHE CI RIMBOMBANO NELLE ORECCHIE? POSSIAMO VERAMENTE CONDIVIDERE CON GLI ALTRI I SOGNI E I RIMPIANTI ? ECCO LA MAPPA PER RAGGIUNGERE UN'ISOLA DOVE IL TESORO E’ LA NOSTRA FELICITÀ...

IL GUERRIERO DELLA LUCE SA CHE NESSUNO È STUPIDO E CHE LA VITA È MAESTRA DI TUTTI, ANCHE SE CIÒ RICHIEDE TEMPO.

EGLI DÀ SEMPRE IL MEGLIO DI SÈ, E DALLA VITA SI ATTENDE IL MEGLIO.
INOLTRE, CON GENEROSITÀ, CERCA DI DIMOSTRARE A TUTTI LA POTENZIALITÀ DI CIASCUNO.

ALCUNI COMPAGNI COMMENTANO: - "ESISTONO PERSONE INGRATE."
IL GUERRIERO NON SI LASCIA SCORAGGIARE. E CONTINUA A STIMOLARE IL PROSSIMO, PERCHÈ È UNA MANIERA DI SPRONARE SE STESSO.

UN GUERRIERO DELLA LUCE HA BISOGNO DI AMORE.
L'AFFETTO E LA TENEREZZA FANNO PARTE DELLA SUA NATURA QUANTO IL MANGIARE, IL BERE È IL PIACERE DEL BUON COMBATTIMENTO.

QUANDO IL GUERRIERO NON SI SENTE FELICE DAVANTI AL TRAMONTO, C'È QUALCOSA DI SBAGLIATO. IN QUEL MOMENTO INTERROMPE IL COMBATTIMENTO E VA IN CERCA DI COMPAGNIA, PER ASSISTERE INSIEME ALL'IMBRUNIRE. SE HA DIFFICOLTÀ NEL TROVARLA, SI DOMANDA : - HO AVUTO PAURA DI ACCOSTARMI A QUALCUNO? HO RICEVUTO AFFETTO E NON L'HO CAPITO?"

IL GUERRIERO DELLA LUCE USA LA SOLITUDINE MA NON NE VIENE USATO.

L'AVVERSARIO È SAPIENTE E SCALTRO.
APPENA PUÒ AFFERRA L'ARMA PIÙ FACILE ED EFFICACE : L'INTRIGO.
QUANDO SE NE SERVE, NON HA BISOGNO DI FARE GRANDI SFORZI PERCHÈ ALTRI STANNO LAVORANDO PER LUI. CON PAROLE MALE ORIENTATE, VENGONO DISTRUTTI MESI DI DEDIZIONE, ANZI DI RICERCA DELL'ARMONIA.

SOVENTE IL GUERRIERO DELLA LUCE RIMANE VITTIMA DI QUESTA TRAPPOLA. NON SA DA DOVE PROVENGA IL COLPO E NON HA MODO DI DIMOSTRARE CHE L'INTRIGO È FALSO. L'INTRIGO NON PERMETTE IL DIRITTO ALLA DIFESA, CONDANNA SENZA PROCESSO.
ALLORA EGLI SOPPORTA LE CONSEGUENZE E LE PUNIZIONI IMMERITATE, POICHÈ LA PAROLA HA UN SUO POTERE, E IL GUERRIERO LO SA. MA SOFFRE IN SILENZIO, E NON USA MAI QUELL'ARMA PER ATTACCARE L'AVVERSARIO.

UN GUERRIERO DELLA LUCE NON È UN VIGLIACCO.

IL GUERRIERO DELLA LUCE GUARDA LA VITA CON DOLCEZZA E DECISIONE.
EGLI È DAVANTI AD UN MISTERO DI CUI, UN GIORNO, TROVERÀ LA RISPOSTA. SPESSO E VOLENTIERI DICE TRA SÈ "MA QUESTA VITA SEMBRA UNA FOLLIA". HA RAGIONE.

CONCENTRATO SUL MIRACOLO DEL QUOTIDIANO, EGLI NOTA DI NON ESSERE SEMPRE IN GRADO DI PREVEDERE LE CONSEGUENZE DEI PROPRI ATTI. A VOLTE AGISCE SENZA AVERE LA COSCIENZA DI CIÒ CHE STA FACENDO: SALVA SENZA SAPERE CHE STA PORTANDO A SALVAMENTO, SOFFRE SENZA CONOSCERE IL MOTIVO PER CUI È TRISTE.
SÌ, QUESTA VITA È UNA FOLLIA.

MA LA GRANDE SAPIENZA DEL GUERRIERO DELLA LUCE CONSISTE NELLO SCEGLIERE BENE LA PROPRIA FOLLIA.

IL GUERRIERO DELLA LUCE CONOSCE IL VALORE DELLA PERSEVERANZA E DEL CORAGGIO.
MOLTE VOLTE, DURANTE IL COMBATTIMENTO, EGLI RICEVE DEI COLPI CHE NON SI ASPETTAVA. E CAPISCE CHE, NEL CORSO DELLA GUERRA, IL NEMICO VINCERÀ QUALCHE BATTAGLIA. QUANDO CIÒ ACCADDE, PIANGE LE PROPRIE PENE E RIPOSA PER RECUPERARE LE FORZE. MA RITORNA IMMEDIATAMENTE A LOTTARE PER I SUOI SOGNI.
PERCHÈ QUANDO PIÙ TEMPO SE NE MANTERRÀ LONTANO, TANTO MAGGIORI SARANNO LE PROBABILITÀ DI SENTIRSI DEBOLE, SPAVENTATO, TIMOROSO.

QUANDO UN CAVALIERE CADE DA CAVALLO E NON RISALE IN GROPPA NEL VOLGER DI UN MINUTO, NON AVRÀ MAI PIÙ IL CORAGGIO DI MONTARE.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA AVUTO PAURA DI AFFRONTARE UN COMBATTIMENTO.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA TRADITO E MENTITO IN PASSATO.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA IMBOCCATO UN CAMMINO CHE NON
ERA IL SUO.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA SOFFERTO PER COSE PRIVE D’IMPORTANZA.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA PENSATO DI NON ESSERE UN GUERRIERO DELLA LUCE.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA MANCATO AI SUOI DOVERI SPIRITUALI.

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA DETTO "SI" QUANDO AVREBBE DOVUTO DIRE "NO"

OGNI GUERRIERO DELLA LUCE HA FERITO QUALCUNO CHE AMAVA.

PERCIO' E' UN GUERRIERO DELLA LUCE, PERCHE' HA PASSATO QUESTE ESPERIENZE E NON HA PERDUTO LA SPERANZA DI ESSERE MIGLIORE.

_______________________________________________________________

Quando qualche anno fa ho letto questo libro, confesso d'aver capito ben poco.

Era il " senso " che mi era sfuggito.

Ora queste parole si sono incise in me e per questo desidero condividerle con voi.

Namasté       NORI 

Login utente

test