Salomè

Informazioni Personali

Biografia

Sono mamma di due bambini, il più grande frequenta la prima elementare.
Sono maestra e amo il mio lavoro.
Ho camminato per anni, a volte con lunghe soste, cercando nel mondo, guidata dalle parole tramandate dai vangeli che conoscevo, il viso del mio Gesù: Yahshua.
Sentivo un suo sussurro costante che mi portava a vedere una essenza di Sé che non trovavo riscontrata in altri, non nella sua globalità. Mi credevo sola.
Poi ho incontrato il Vangelo di Tommaso in cui il Volto di quel Gesù, proprio come lo sentivo io, mi è apparso esplicito.
Poi sono arrivata qui, e non mi sono sentita più sola, ma parte di un movimento di coscienza Cristica di cui non sospettavo.
Poi ho respirato con sollievo: il mio Gesù esiste e lo vedono anche altri.

Gnosi per me non significa considerare lo spirito superiore alla materia, né l'anima superiore al Corpo.
Lo ritengo privilegiato, sì, perché più simile alla natura di fondo del "Tutto Ciò Che E'" (Yahvè)“.
Credo che Dio chieda all'uomo di essere pienamente “materia e spirito”.

“”
—Maestro, è dunque la carne nobile quanto lo Spirito?
—“Assai di più, Tommaso! Se lo spirito si trasforma in carne è cosa meravigliosa, ma se la carne si trasforma in Spirito, questa è la meraviglia di tutte le meraviglie. E’ straordinario come tanta ricchezza possa nascere da tanta presunta povertà”.
Un giorno Gesù ci disse: “Quando voi vi sedete in tre intorno a un tavolo tre siete e tre restate. Ma se una coppia si siederà intorno a un tavolo, e mi chiamerà, io verrò tra quella donna e quell’uomo e non saranno più due, ma uno solo!”

“”
Una sera, Gesù mi prese in disparte e mi disse:
—TAUMA’ ti farò delle domande, e tu che sei sapiente, rispondimi.
Quante mani devi prendere per avere una unità di mani?
—Una mano Maestro.
—E qual’ è l’unità di piedi?
—Un piede.
—E l’unità di occhi?
—Un occhio
—No, Tommaso. Ti sbagli. Una mano funziona. Un piede funziona. Ma a un occhio solo sfuggono le profondità.
—ho capito, Maestro. L’unità di occhi sono due occhi.
—E l’unità di umanità?
Stavo per rispondere” un uomo”, ma, col volto imporporato, corressi il mio pensiero. Risposi:
—E’ la coppia, Maestro.
—Ora non sei soltanto sapiente, ma sei Saggio.

“”
“Ecco, Tommaso, come fu perduto il Regno. Era il Regno della felicità, ma l’uomo non ne fu degno, perché amò il dolore e respinse la Saggezza. Da allora la Sposa soffre, lontana
dallo Sposo, e il Regno è vuoto. Hai capito perché è avvenuto questo?”
“Si, mio dolce maestro. Perché, prima. Eravamo uno e poi siamo divenuti due.”
“E ora che siete due, cosa dovete fare? Cosa dovete fare?”
“Dobbiamo farci uno nello Spirito, ricostruendo con Te, che sei Amore, la perfetta trinità, perché Tu risiedi nel cuore delle coppie che sono nel Tutto”.

Cronologia

Membro da
5 anni 43 settimane

Login utente