Metafora del ponte parlante e senso del Fiume Silente

Ponte parlante e Fiume silente
.....................................................................................................................................
Domanda del perchè non ho ricevuto il messaggio che di solito mi viene ispirato all'inizio dell'anno.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Non

 foto tratte da  ......blog.libero.it/ANGELIdiLUCE/ - ..

Non sempre deve corrispondere ciò che si pensa che possa accadere.
Possiamo definire casomai che lo strumento debba corrispondere, per poter essere adatto ad ogni vibrazione, in corrispondenza e potenza a ciò che possa nell'insieme supportare.
Possiamo paragonare Marinella ad un ponte parlante che sovrasta un cheto fiume.
Se l'acqua dolcemente scorre silente, allora il ponte che sovrasta il fiume non ricevendo le acque impetuose, può di conseguenza rimanere stabile e ancorato al suo terreno, tranquillo e rilassato.
Diverso sarebbe se il ponte fosse sconvolto dalla furia del fiume che costantemente lo investe nel suo corso verso il mare.
Tu sei un ponte traboccante di parole che ha il solo scopo di accompagnare coloro che hanno deciso di andare nell'altra sponda per iniziare un cammino diverso, come forma, ma non come sostanza.
Se sul ponte si chiacchiera, si vocifera ad alta voce creando un tumulto di voci che con il loro rumore possano assordare i vari passanti, non è per noi così importante come credete.
L'essenziale è che il ponte sia a disposizione di tutti, e che non decida egli stesso chi ha le carte in regola per poterlo oltrepassare o porre divieti arbitrari con la presunzione di sapere chi e quando.
Dove il ponte doveva essere posto, per la stabilità del terreno, è stato valutato da vari geologi e sapienti architetti predisposti per progettare un ponte che avrebbe dovuto corrispondere all'esatto progetto dell'Impresario.
Il ponte parlante, ma dal suono silente, ha la capacità di supportare anche possibili ingrossamenti dovuti a cause naturali che possono accadere all'improvviso senza avvisaglie visibili all'occhio umano.
Solo una attenta conoscenza di quello che sta succedendo a chilometri di distanza, (come grandi piogge sulle alture) può non cogliere all'improvviso il territorio su cui è posto il forte ponte parlante.
Ecco perchè una maggior conoscenza degli ampi territori circostanti, può avvisare che è in arrivo un prossimo sconvolgimento sul normale flusso pacato del fiiume.
Diciamo che, se il ponte parlante usa tutta la propria conoscenza acquisita, non potrà non formulare concetti in sintonia con il ruolo del fiume sottostante.
Se non avesse l'appoggio dei piloni ben saldi nel fiume,il ponte potrebbe anche non reggere alle impetuose acque che a volte possono aggredirlo senza una ragione prestabilita, se non quella già insita e conforme in Madre Natura.
Il messaggio è: Sii un ponte parlante, ma contemporaneamente silente per poter ascoltare quello che è giusto trasmettere, senza annoiare o spaventare coloro che hanno deciso di attraversare il fiume della Vita.
Tu hai compreso che tutto è perfetto così come E’, e se ancora le acque in superficie a volte si agitano, nel profondo tutto è silente.
Questo stai oggi sperimentando: il fiume silente segue tacitamente il suo corso senza chiedersi troppi perchè dei venti che agitano le acque o dei vari dislivelli del terreno che possono mutarne il tragitto, accelerando o rallentando il suo naturale fluire verso l'amata meta .
ECCO LA SPIEGAZIONE DEL FIUME SILENTE, CHE PER UNIRE LE DUE SPONDE HA NECESSITÀ DI UN PONTE.
TU... HAI SCELTO DI ESSERE PARLANTE. E COSÌ SIA, E COSÌ È ...... SII QUIETA.
LA COSCIENZA
,

Login utente

readme