Messaggi ricevuti dalla "Voce" nel 2005

Nel 2005 abbiamo ricevuto tanti messaggi dalla “ Voce”.Tra i tanti ne ho scelto alcuni che mi sono sembrati significativi per comprendere meglio ciò che noi chiamiamo “scuola”.
***Vogliamo presentarci a tutti voi. Noi siamo coloro che da tempo, nel tempo stiamo seguendo il vostro percorso; percorso che ha subito alti e bassi, velocizzazioni e estenuanti fermi.
Oggi avete una grande possibilità ed è quella di mantenervi legati gli uni agli altri come se foste in cordata su una parete di roccia abbastanza impegnativa.
La guida è esperta e voi, dopo aver preso sicurezza alla scuola della roccia, potrete anche spaziare su più alte vette. Però ciò che ora necessita, è che siate attente ad imparare l’uso della corda, dei chiodi, dei ramponi e soprattutto che si sviluppi un certo equilibrio, una certa conoscenza e padronanza. Attenzione, grande attenzione necessita
***se poteste vedervi come noi vi vediamo e vi abbiamo viste all’inizio, allora gioireste.
Cerco di spiegare: quando noi vi abbiamo incontrate, quando vi abbiamo conosciute, abbiamo visto dei meravigliosi brillanti che avevano un colore di una chiarezza stupefacente. (non tutti i brillanti brillano di purezza allo stesso modo).
Noi abbiamo potuto vedervi perché, come ha detto Marinella, abbiamo gli occhi con i raggi X. Però voi eravate ricolme di carbone che, ricoprendo questo splendore, non poteva dai PIU’ essere visto; ma noi che siamo i MENO, vi abbiamo viste e amate subito per quello che ignoravate di essere.
*** Per avere la vostra attenzione abbiamo dovuto inventarci tanti, tanti professori: anime illuminate che si adattavano ad insegnare dalle elementari alle superiori. Adesso sarete, se lo vorrete, in mano a dei professori universitari che non sono più così interessati ad ogni singolo alunno, ma sono interessati al bene dell’ateneo, al prestigio dell’ateneo.
Dunque, se volete far parte di questa scuola, adattatevi al nuovo insegnamento.
*** Diciamo che vi è stato insegnato a scegliere il giusto terreno, terreno che è situato su delle giuste energie.
Poi vi è stato insegnato a dissodare e ripulire il terreno dai vari sassi e sterpaglie; poi vi è stato insegnato a porre in quel terreno i giusti semi, semi che, se ben nutriti e curati, certamente daranno i loro frutti.
Però esistono delle Leggi fondamentali che non sono certamente come leggi umane.
L’acqua è il fluire, il conduttore. Il sole è il calore, l’amore. La luce del giorno è la conoscenza (consapevolezza) colei che aiuta a vedere.
Se tutte queste cose farete e se avrete anche la pazienza di aspettare il giusto tempo, allora i frutti saranno gustosi perché sono i frutti che crescono nel campo del Signore.
***Affinchè voi poteste essere usate dall’Esistenza, dovevamo arrivare per aiutarvi a ritirare ciò che avete ad altri delegato: i vostri cervelli.
All’origine eravate terreni fertili per il seme Cristico, ma quando il Cristo ha suonato la sua tromba (anche per voi) voi eravate senza cervelli perché li avevate date in prestito e così noi siamo giunti per farvi riprendere i vostri cervelli impregnati di potere.
*** Se un cuore è consapevole di essere in contatto con energie che, pur vibrando fuori dalle vostre, sono felicissime di poter entrare per cercare di elevare le vostre sullo stesso piano, allora questo cuore non potrà che essere felice, estasiato.
Noi siamo i ponti e vi stiamo preparando ad essere anche voi dei ponti; così quelle persone che saranno da voi aiutate, dopo aver sperimentato le nuove Leggi ricevute dai ponti, diventando anch’esse ponti, potranno trasmettere all’infinito, fino a che la Terra sarà diventata un ponte unico con l’infinito.
Su questo ponte, fatto di Luce purissima, tutte le anime potranno transitare per poter andare su altri mondi.
E’ un viaggio senza fine.

PARLA CON IL CUORE

Cara amica,

ho riflettuto molto cu ciò che mi hai trasmesso. tra le altre cose mi hai trasmesso amichevolezza anche verso le esperienze della vita, amichevolezza verso te stessa e quindi verso se stessi.

Sento che a conti fatti tutte le esperienze della vita sono un vero e porprio scambio. uno scambio tra persone tra esseri, poi, probabilmente tutto ciò che è sofferenza menate del perchè è andata cosi piuttosto che cosà e i vari palleggiamenti di responsabilità facciano comunque parte dell'umano.. ma in realtà ciò che conta è cosa ci si è trasmessi perchè tutti e oggi dico tutti hanno qualcosa da donarci a noi scoprire cosa.

mi hai fatto tornare alla memoria con una nuova valutazione un mio carissimo amico.

era estate e io avevo appena concluso una lunga storia, ero in crisi. Lui era un giovane uomo bello come il sole, lavorava all'estero anche se era del mio paese, lo conoscevo da bambina e mi piaceva moltissimo.

guarda caso per strane coincidenze in quel periodo era sulla mia traiettoria: lo vedevo ovunque!!!
la nostra frequenatzione è durata un pò, lui si diceva innamorato e io non ero pronta a nulla, e lo avevo detto subito a lui che voleva comunque rischiare perchè voleva vivere quel sentimento per lui nuovo.

Era dolcissimo, e molto sensibile una delle poche persone con cui si poteva parlare di cose belle e profonde, la nostra intesa era veramente amichevole e sincera.

mI HA ASPETTATA ha rispettato i miei tempi, mi diceva che ero una farfalla posata sulla sua mano e che la sua mano era aperta e che io potevo volare via se avrei voluto.

La storia è terminata poco tempo dopo, lui è partito per il Kosovo, era una paracadutista e spesso era via per missioni umanitarie, e io ho deciso per volare via dalla mano dove mi sono appoggiata.

La sua presenza mi ha donato più fiducia verso me stessa. verso la vita, verso le persone. In quel momento io non ero pronta per un'amore vero, e impegnativo perchè prima avevo bisogno di ricostruire me stessa, ma lui mi è sempre rimasto nel cuore come una persona di fondamentale passaggio nella mia esistenza.

Grazie a lui e all'esistenza. Vedi? non importa se per un giorno un'ora un mese o tutta la vita..in tre mesi questa esperienza mi ha ricolmato di voglia di vivere,è stato uno scambio sincero e alla pari, finito lo scambio rimane il piacevole e rispettoso ricordo.

Grazie Ade per avermi fatto rivalutare sotto un'altra prospettiva la vita,

Marea

messaggi della voce 2005

ciao Nori,ciao amiche,ho letto or ora questo messaggio,che ritengo dover leggere sopratutto,in momenti dove puo' venir meno la fiducia in noi stesse ,o meglio un po' di scoramento
Leggendolo mi ha fatto sentire una mano sulla spalla che con il suo tocco mi diceva:
"guarda da dove sei partita quante volte hai desiderato ritirarti ma il fatto stesso che non hai mai mollato dove ti ha portato? ma ancora di piu' dove ti portera'?"
L ' amore contenuto in questo messaggio e' stato per me sempre ,il vero motivo che non mi ha permesso MAI DI MOLLARE.
RAGAZZE MI SENTO IN UNA BOTTE DI FERRO!
Mi fanno sudare ,ma solo cosi' ho capito che si arriva........
un amore a tutte
Regina

il viaggio

Ciao Regina , dal tuo messaggio traspare la tua grande fiducia, anch'io mi rivedo in ciò che hai constatato e trovo che l'amore con cui siamo seguiti e cresciuti a questo punto è palpabile e vedendo la stima che abbiamo sviluppato nei nostri confronti, questo ci permette di pensare e dire SIAMO IN UNA BOTTE DI FERRO proprio perchè questa è la strada dei coraggiosi e come dimostratosi di coraggio ce ne!!!! Gustandomi questa stazione di posta la mia scelta è quella di andare avanti, per arrivare a quella famosa partenza da me tanto anelata, che mi permetterà di continuare il viaggio col bagaglio che avevo deciso di portare......., e per il momento questo è il mio obbiettivo, poi ne porrò sicuramente altri piu grandi, visto che il fine di tutto ciò è ILVIAGGIO.! !!Grazie per avermi permesso di esprimere il mio pensiero!un abbraccio!

Ciao compagne

Anche per me è cosi.

proprio in questi giorni per varie motivazioni, confrontandomi con altre persone che non vedevo da tempo, mi sono resa conto nettamente di quanto la scuola mi abbia aiutato a sollevarmi ad imparare ad usare il mio pensiero, e cosa per me importante a dare una spiegazione ai vari perchè.. perchè .. perchè.. ecco una volta che ho trovato il perchè il mio cuore piano piano stà integrando e comprendendo..

il mio scopo è quello di vivere leggera leggera ed è anche in questo desiderio che la scuola mi sta aiutando.

grazie esistenza e grazie ai Maestri di Luce consapevolezza.

domanda per Ade e per il resto del gruppo:

perchè ci si illude cercando comprensione nelle persone complicate?quAndo sarebbe più semplice cercare gioia di vivere CON le persone serene e che riflettono gioia?

Grazie in anticipo,

MAREA

Ma cosa riflettiamo?

Ciao dolce Marea, mi fa molto piacere rispondere alla tua domanda così mi do una risposta anch'io! Io penso che quando incontriamo una persona incontriamo un mondo e ci troviamo sicuramente di tutto e magari siamo in risonanza con parti di questo mondo, certamente sta a noi scoprire quali, e magari si possono vedere aspetti e atteggiamenti nostri, passati presenti e futuri . Io credo che noi riflettiamo qualcosa ma il problema è .....cosa? Forse dovremmo chiederci che atteggiamento teniamo nei confronti della vita perchè credo che è li che possiamo sperare di incontrare gioia e serenità. GRAZIE per avermi dato l'opportunità di esprimere il mio pensiero!!! \

Centro!Bingo, Ciao Ade,

Centro!Bingo,

Ciao Ade, grazie per la risposta, mi piacerebbe chiederlo agli altri cosa rifletto perchè in effetti riesco solo a vedere cosa rifletto quando interagisco con loro.

Posso dirti che a parte i discorsi filosofici che ci stanno tutti e fanno parte del cammino e ti prego di utilizzare, behh...

in questo periodo mi sa tanto che non faccio testo vedo in me la stizza totale e un certo grado di nervosismo forse dovuto a tante motivazioni e al passaggio particolare che sto facendo, questa è la riposta di Mara,
Marea, invece è felicissima di questo momento di Vera Veracità perchè è incavolata e grintosa al punto tale da (Oh mamma mia) non volere scendere a compromessi...

allora ti chiedo: questo passaggio può, secondo te condurre alla felicità?(te lo chiedo perchè io penso che gia essere cosi in grado di reggere la verità senza giudicarla è in parte felicità),

in più cosa ti rifletto ora?(domanda a te a mio rischio e pericolo)

un bacio immenso,

Marea

la chiarezza porta chiarezza

Ciao marea, sicuramente dalle domande che hai posto emerge il coraggio a braccetto con la grinta quindi sono felice di esporti il mio pensiero anzi provo gioia anche nell'esporlo. La mia opinione è che dici bene quando parli di "accettare la verità" perchè è parte integrante della crescita, questo ci permette di vivere concretamente e non a 1000 metri (se la si accetta). Pur dolorosa che sia ti da una grande possibilità:prendere una decisione, non importa quale, ma ciò che veramente conta è che se vedi ciò che è.... puoi decidere se vuoi di "partire" , di "restare" o " prendere il prossimo treno , ma certamente" non ci sarà piu posto dove nascondersi! "
In quanto io credo che la voglia di vedere arrivi da una grande dignità di se stessi , che permette al cervello vibrante e sveglio di agire per il rispetto che si ha di se stessi.
E quindi io penso che integrando queste componenti si va spontaneamente verso la serenità o felicità.
Alla domanda cosa rifletto? secondo me bisogna osservare chi ci ,circonda e come ci tratta , allora li si puo pensare che se gli altri sono chiari e limpidi forse li mettiamo anche nella condizione di farlo altrimenti......la legge di attrazione non sbaglia!

baci baci!!!!!

Chiarezza porta veramente chiarezza

Oh MAMMA!!!
Ade grazie per la vera-concreta e fresca risposta.

voglio raccontare un'esperienza che mi è accaduta da poco e che calza a pennello.

Vero: la chiarezza (se sei pronta a darla e riceverla) porta chiarezza.

hO AVUTO L'esperienza di parlare a cuore aperto ad una persona che mi incuriosiva del mio sentimento cioè dell'avere il desiderio di conoscerla e di quello che in me ha suscitato la prima volta che l'ho incontrato.
Bene, posso dirti che la risposta è stata chiara e sincera: ha esposto con onestà che non è interessato a relazionarsi non essendo "pronto".

Bene. posso dirti che ho apprezzato l'onestà e grazie alla mia onestà ho trovato per risonanza altra chiarezza. Nonostante sia consapevole che, forse, per l'amore non bisogna essere pronti, l'amore
accade semplicemente, non credo che ci sia bisogno di essere pronti, tu che ne pensi?

Come dici giustamente tu l'amore per se stessi e il rispetto dei propri pensieri e sentimenti porta a supportare qualsiasi scelta. Questa per me è stata un'esperienza di coraggio e verità e di rispetto, senza dover provare alcun rimpianto.

tU COME LA VEDI?

Grazie in anticipo per la frizzante risposta!!!!!!!

bacione Marea mossa

ciao amica mia...

Ciao Marea, io penso che quando il frutto è maturo cade da solo dall'albero, se si parla di essere pronti, beh... io ti posso dire che per l'esperienza che sto vivendo la parola pronti per me rappresenta il fatto di non avere pretese e che non necessariamente bisogna possedere, ma vivere ciò che l'esistenza vuole recapitarti senza nessuna pretesa che accettare, ricevere ,accogliere quello che ti sta inviando per mezzo di questa persona, e idem per me , fungere da tubo in modo che l'universo possa raggiungere l'obbiettivo.
Sapendo che il rispetto per la libertà degli altri puo voler dire anche lasciare andare,accettare un punto di vista diverso, e prendere ciò che ti sta consegnando a piene mani sapendo che è il massimo che potresti anche solo poter pensare di pretendere .
Si anche per me l'amore accade , magari anche solo per un giorno, un ora ,un mese può arrivare a inebriarti a tal punto da non voler chiedere di piu, ma essere grato per aver potuto sentire il sapore dell'amore.
Mostrarsi per ciò che si è .... è importante perchè se l'altro arriva ad apprezzarti puoi vivere qualcosa di vero e di sacro.
E allora si vive una magia senza rimpianti futuri.....
Io credo che quando una persona rispetta il proprio pensiero e magari lo espone non debba avere nessun rimpianto.

un abbraccio forte forte

grazie per avermi dato la possibilità di esprimermi

La tua risposta mi ha

La tua risposta mi ha riempito, e mi ha lasciata talmente senza pensieri che ho dovuta rileggerla già 5 volte, il tuo pensiero mi è affine.

Penso esattamente che avere la forza di esprimere ciò che pensi e senti sia già una forma di amore sacro perchè esprime la dignità di se stessi come essere che vive e che ha il diritto di srotolare il suo progetto o percorso vita.

credo che trovare una persona con cui condividere la verità di se stessi nella libertà fuori da dinamiche di controllo e possesso sia la condivisione sacra. Sono sincera: non l'ho ancora provata e leggerti mi è piaciuto moltissimo, perchè mi hai portato la tua magia.

Nel mio presente c'è la forza di voler scoprire la propria verità a contatto con il prossimo per portarla alla luce e di conseguenza al prossimo.. quanto ti ho scritto per me rappresenta la libertà e sostenerla nell'ambiente in cui (per ora) ancora vivo è il mio attuale bisogno.

Ade Cos'è per te la libertà di te stessa? cosa non lo é?

Grazie per avermi resa partecipe del tuo pensiero,

Namaste

LIBERTA'=AMORE

Ciao amica mia, per me nella libertà di me stessa ci sono tante cose.
Vedi, è vero io ho potuto vivere qualcosa di vero, proprio perchè mi sono data la possibilità di esistere così come sono che non è meglio ne peggio di domani e quindi ho scelto ORA, con la paura di soffrire, di gioire per poi domani non si sa..... Ma la libertà di sbagliare questa volta me la sono data, la libertà di soffrire me la sono data, la libertà di pensare che gli altri non sono meglio di me ma siamo magari diversi me la sono data,la libertà di essere ciò che sono magari di migliorarmi ma fino a che ti migliori VIVERE.
In questo momento sto soffrendo le mie paure , sto vedendo i miei momenti di fragilità e sto scoprendo che questa è SEMPLICEMENTE la vita, e che non arriverai mai a sapere tutto ciò che potresti sapere in tempo per vivere o non vivere alcuni stati d'animo, è l'esperienza la più grande scuola nella vita.
Quando ti metti in gioco tu personalmente, se vinci sei tu che gioisci e se perdi sei tu che paghi e ti assicuro che non è come fare lo spettatore ......
La libertà è per me la più grande forma d'amore verso te stesso e gli altri perchè come in questo caso ne ha potuto godere anche qualcunaltro!
La libertà è ciò che vuole darci Dio da sempre, perchè io credo che noi abbiamo scelto nella piena libertà questa vita e continuiamo ad averla, Dio vuole che io scelga nella piena libertà ciò che voglio a lui
va bene ciò che scelgo , a l'uomo non lo so invece...., lui non può darti la libertà . Ammeno che incontri persone che amano se stesse a tal punto di dare la stessa libertà che danno a se stesse a gli altri.
LA LIBERTA' è altruismo verso se stessi.
Non è LIBERTA' quello che non ti fa stare bene

A MAREA

Ma noi in fondo non siamo un pò complicate? Ma noi riflettiamo gioia e serenità?

Poniamoci questa domanda e forse avremo la risposta.

Io penso che noi siamo in via per esprimere tutto questo.

Sai noi non teniamo mai conto che il nostro inconscio agisce senza il nostro permesso.

E la legge di attrazzione dove la mettiamo?

Forse quello che ti ho risposto non è esatto, ma fa riflettere.

baci e buon lavoro a tutte DANILA

Sono certa di si. sono certa

Sono certa di si.

sono certa di essere, in alcuni atteggiamenti, come tutti, complicata, in realtà sono anche felice di esserlo.

il punto è che sono ben consapevole che l'inconscio agisce, eccome! e' esattamente quello che voglio smantellare, perchè come giustamente dici tu agisce a tua insaputa... infatti è per quello che mi pongo il perchè delle cose,
ti svelo anche un segreto...

MOlte volte chiedo anche se ciò che chiedo lo sento appena, proprio perchè sono consapevole che, con più domande faccio riesco a percepire ciò che è mio e a scartare cio che mio non è, ma che comunque può servire a qualcun altro...

grazie Danila e un grande grande bacio,

Marea

Login utente

readme