etica ed universo e abbasso il nonnismo..( C'E' POSTA CONTORTA PER MAREA )

Ciao Marinella!

il mio personale pc (testa) sta elaborando con il  cribbietto cuore tutto..non vi dico...un sacco di kwatt necessitano in me.

Ho bisogno di confrontare il mio punto di vista:

oggi, ho sentito una frase: "l'universo non ha etica, sei tu che con il tuo pensiero crei..."

bene. vero, ovvio dico io e penso diresti tu...ma c'è una cosa che non avevo messo a fuoco...

non ho idea se l'universo abbia o non abbia un'etica, credo che l'universo sia amore che esaudisce i pensieri che faccio..punto.

purtroppo (o per fortuna dipende dai punti di vista) è vero che non c'è nessuno nell'universo che dica: o poverina/o questo ha sofferto, è triste, è stato mollato, gli è morto il gatto, ha perso questo e/o quello..quindi..lo aiutiamo...

forse  non è cosi, infatti questo ragionamento è vecchio e implica giudizio..quindi...

la messa a fuoco è questa..è che l'unica cosa che valga la pena di fare è che ovunque bisogna pensare positivo, parlare positivo, mangiare positivo, fare altro positivo e dormire positivo..cosi il pensiero crea positivo..(NATURALMENTE ANCHE QUESTO AVVIENE CON IL TEMPO TEMPO TEMPO TEMPO E PAZIENZA)

e sicuramente anche il nonnismo in qualunque forma luogo di lavoro o di scambio, luogo posto e via..è roba non nuova...e opposta al rispetto.

è corretto (anche se un pò estremizzato) il mio pensiero?

LA RISPOSTA è APERTA A CHI VUOLE OLTRE CHE A VIRAMO

GRAZIE INFINITE PER QUALSIASI RISPOSTA!!!!!!

BACI E BUONA GIORNATA

E se l'etica fosse già insita nel Pensiero?

("Oggi, ho sentito una frase: "l'universo non ha etica, sei tu che con il tuo pensiero crei...")

*******************

E se l'etica fosse già insita nel Pensiero? 

Se il pensiero crea, allora la distorsione può avvenire nei limiti in cui il pensiero è costretto a sottostare?????????????' E' un idea.

Forse ciò che noi chiamiamo etica, non è nientaltro che una forma di pensiero equilibrata secondo i vari livelli vibrazionali degli infiniti piani del creato.????????.

Praticamente infinite etiche in un universo che vibra in un unica DIVINA ETICA = PERFETTO EQUILIBRIO CHE PARTORISCE TANTI EQUILIBRI = ETICHE COMPORTAMENTALI che interagiscono in un unico SUONO.PRIMORDIALE ???

Più di così non riesco a spiegarmi ma.... ne comprendo il SENSO.

Ma poi a noi che ce frega?  Cerchiamo piuttosto di essere in etica con le LEGGI che ci servono per vivere in equilibrio sul pianeta terra..= salute perfetta psicofisica e animica...oh no???????????OcchiolinoOcchiolinoLacrime

CIAO MACHIAVELLINA....Occhiolino

Che l'Universo non ha etica,

Che l'Universo non ha etica, io l'intendo per il fatto che l'universo non giudica, non esiste un giusto o sbagliato, ma tutto è esperienza. E' energia neutra. Non esiste il bello o brutto, il cattivo o il buono, ma diversi modi di "sentire" e l'uno è complementare all'altro, due facce della stessa medaglia.

Nell'universo si sente il Tutto; l'insieme in perfetto equilibrio.

Noi, nel vedere le cose a metà, spezzate, iniziamo l'illusione del divenire, per cui si cerca quello che va bene, scartando quello che va male, creando così uno squilibrio nel Tutto che a sua volta, inizia l'azione equilibratrice dove allo squilibrio dell'uno, compensa con il suo opposto (dualità).

Ma questo è un cammino fondamentale per l'uomo affinchè rientri nel suo stato reale di coscienza, ampliata ulteriormente con l'esperienza umana appunto.

questo dibattito è super interessante!!!

bellissimo bellissimo bellissimo...secondo me tutte le risposte sono belle e vere..alla fine dipende come uno ha la testa strutturata..e...quanto ha bisogno di approfondire un argomento per vivere bene, perchè lo scopo della conoscenza, secondo me è riuscire a vivere bene con i propri strumenti!!!

e la misura del bisogno è individuale!!!!

Quindi per questo non c'è più  o meno, giusto o non giusto, vero o non vero, migliore o peggiore...che bello grazie! tante lampadine mi si accendono

quante risposte entusiasmanti!!!

baciabbraccicuoriesoli

Eccoti! proprio tu!

Ciao Mari!

esatto! proprio cosi..non riuscivo a spiegarlo..tu l'hai spiegato.

comprendo che per te, come dici è machiavellico, e t ringrazio per lo sforzo che hai fatto..ma per me è chiarissimo solo che a parole non riesco a spiegarlo cosi semplicemente come fai tu.

Infatti, per questo ho scritto che non è mia competenza...

Certo, sono d'accordo anche sul fatto che bisogna vivere in etica alle leggi e ora ho confermato il mio sentire che cosi hai espresso:

"Praticamente infinite etiche in un universo che vibra in un unica DIVINA ETICA = PERFETTO EQUILIBRIO CHE PARTORISCE TANTI EQUILIBRI = ETICHE COMPORTAMENTALI che interagiscono in un unico SUONO.PRIMORDIALE ???"

grazie per la tua semplicità.

baci!

Marea liscia

 

Ciao Mara, visto che chiedi

Ciao Mara,

visto che chiedi un'opinione allargata e non solo a Viramo, che senz'altro saprà dirti meglio di me, mi permetto di dirti il mio punto di vista.

Io non ho mai creduto ai pensieri positivi, nel senso che se uno ce l'ha spontaneamente bene, ma sforzarsi ad averlo, mi sa tanto di autosuggestione che non porta a niente. Anzi, poi ti trovi che un giorno ti girano proprio e spari negatività da tutti i pori, ti ritrovi ancora più a terra di prima.

Io dico sii consapevole, piuttosto che pensa positivo, sii consapevole di tutto ciò che fai e vivi, guardati dentro, perchè le risposte le hai dentro di te, sii consapevole senza giudicarti, perchè la verità non esiste solo nella positività, ma forse soprattutto nella negatività. Accettarci così come siamo, nel bene e nel male, capire che noi siamo quello che siamo, con i nostri pregi e difetti. Nella dualità, in qualsiasi parte si vada, si avrà sempre un riscontro, come dice la legge fisica che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, per cui l'importante è esserne consapevoli e non identificarsi nè quando ci sentiamo in positivo, nè quando ci sentiamo in negativo. Noi non siamo la rabbia, il risentimento, la vittima, quelli sono giochi dell'io e li sentiamo nostri solo quando ci identifichiamo in esso. Ma noi siamo coscienza, la vita è coscienza e rendersi conto di chi veramente siamo è fondamentale per non continuare nel giocare nella dualità, succubi di un "io" che non è noi. Diventiamo consapevoli di quello che facciamo e soprattutto di "chi" siamo,  poi con la consapevolezza acquisita ti verrà spontaneo e naturale pensare positivo.

 

Ciao Fabio!

Alleluia! quando t ho letto ho veramente sorriso..sorriso. finalmente.

hai espresso il senso di quello che sto vivendo, ritengo vero ciò che hai scritto, in toto.

a furia di pensare positivo sbotto in attimi di negatività..alla fine sono entrambi e nessuna delle due, quindi... l'unica l'unica l'unica l'unica via come dici è la consapevolezza degli stati d'animo...di conseguenza l'accettazione e di li la normale giusta positività.

concordo e sottoscrivo, ecco perchè mi piace interagire, io penso ma parlare con gli altri punti di vista mi completa, mi accende lampadine.

viva tutte e dico tutte le espressioni senza più valutazione critica

GRAZIE DI CUORE,

NAMASTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

a proposito di nonnismo.....

Ciao Marea. Ti voglio raccontare un episodio della mia naia (leggi servizio militare).

Appena arrivati al reparto dopo l'addestramento di base, i "nonni" si facevano fare regolarmente la branda e anche altre faccende - era usanza. Usanza alla quale mi sono cortesemente rifiutato di aderire anche se il nonno minacciava.... dopo mesi, a poco dal congedo, i nonni eravamo noi... e arrivarono le spine nuove... tornando alla cameretta trovai una "spinetta" che MI STAVA FACENDO LA BRANDA... ALLA DOMANDA CHE C... STAI FACENDO QUELLO MI DICE CHE IN PRATICA AL CENTRO ADDESTRAMENTO GLI AVEVANO RACCONTATO COSE TERRIBILI DEL NOSTRO REPARTO E GUAI SE NON SI "SOTTOMETTEVANO"... l'ho mandato via e gli ho semplicement detto che la branda me la sistemavo io e guai a lui se mai se la fosse fatta fare da nonno... Di più. Con me in cameretta c'era uno che era un pugile dilettante e vedo che arriva con una spina per farsi fare la branda.. ebbene ho preso anche quello e l'ho cacciato prendendomi vari insulti e minacce dal pugile, al quale ho semplicemente detto che questo poteva sembrare una cosa innocente e "rituale" ma poi magari questo avrebbe fatto di peggio ad altri in futuro, innescando meccanismi di violenza crescente, e c'era già chi stava iniziando ad esagerare in questo rituale di nonnismo... Come vedi non è vero che nell'universo non c'è etica, però si può scegliere di non seguirla.. libero arbitrio.

Ciao Mara

P.S. poi il pugile non mi ha "suonato" per fortuna

Ciao Mara

ahahahahahhahahahhah

Ciao Beppe!

grazie per la risposta, per me nel tuo scritto c'è già del discernimento...

è molto significativa la tua esperienza...

nel tuo racconto ci sono stati due tipi di persone: quelli che fanno i nonni perchè hanno subito il nonnismo altrui e a loro volta sono diventati (permettimelo) stronzi,

poi c sei tu che hai deciso di scegliere, ovvero di non fare passare ad un altro quello che hai passato tu. hai scelto, hai esercitato il tuo libero arbitrio...

come individuo io, sono più incline al tuo atteggiamento, ovvero a togliermi dalla giostra e  credo fermamente che i due tipi di individui da te menzionati creano due realtà diverse due vite diverse due mondi diversi...ad ognuno il suo....

ma entrambi sono comunque amati dall'universo......che è amore...e creeranno due realtà diverse anche perchè hanno due coscienze diverse.......

ognuno di voi ha esercitato il suo arbitrio uno di stare in giostra e ripetere in automatico un comportamento subito, l'altro (tu) no.

per quanto riguarda l'etica dell'universo ripeto che non lo so,forse non è mia competenza...ma credo fermamente che l'universo è amore e coscienza e realizza il nostro amore...dipende cosa amiamo..il nostro amore o qualcos'altro???

boh..risposta individuale..

in ogni caso ci sarà un perchè ci facciamo un culo quadro per cambiare il nostro modo di relazionarci alla vita poggiando il culo a scuola......

io credo e penso cosi...

grazie Bepppppppppeeeeeeeee e buona vita!!!!!!!!

a presto!!!

aggiuntina

Grazie a tutti coloro che mi hanno risposto..

grazie a questa esperienza ho scoperto una cosa in cui credo fermamente: la giustizia (divina) che è parte dell'amore e la legge di causa ed effetto in cui credo fermamente.

C credo come sentire di fede, e, praticandola, in fiducia.

grazie di cuore a tutti

Login utente

test