Ho incontrato un Uomo.....Scritto 25 anni fa circa..

Ho incontrato un Uomo
Un giorno non lontano ho desiderato e lasciato andare; confidando che
l’universo si prendesse cura dei dettagli.
Quasi immediatamente un fluire di “casi” mi hanno condotta a te.
Accatastate zavorre da tempi remoti attendevano pigramente di essere
riportate alla luce della consapevolezza.
Non avevo ancora Coscienza che ciò era l’impedimento principe all’Oceano
della Beatitudine. Ora so che noi siamo creatori di ogni esperienza, così come
desideri dimenticati si realizzano nel qui ed ora, i pensieri di oggi creeranno il
nostro domani.
Il passato deve essere ricordato, perdonato e dimenticato, questo è valido
sia per traumi infantili, sia per traumi di vite passate.
Pensieri infantili perpetuavano nella mia mente una tale illusione da celare
alla vista chiarezze di vedute. Fu così che un giorno il grande Regista
Cosmico ha organizzato per me il viaggio più emozionante che l’uomo possa
solo lontanamente immaginare.
L’itinerario è “Sbrogliare a ritroso la matassa” tappa dopo tappa fino
all’origine dei problemi.
Questo avventuroso viaggio si chiama NETWORK.
Grazie a questa meravigliosa tecnica sto iniziando a comprendere come
tutto è interconnesso e interdipendente. Ora individuo prima l’Unità della
distinzione e attraverso il mio se l’amante si avvicina sempre più all’Amato.
Durante questo anno di NETWORK ho potuto ristabilire l’ordine dei valori,
capendo che la collera è manifestazione d’insicurezza e causa principale di
paure, ansie e dolori. Tre volte la settimana mi sottopongo a magici tocchi che
attraverso il denso corpo raggiungono livelli più sottili, facendoli vibrare come
corde di meravigliosi violini.
È affascinante assistere nel ruolo di testimone,sentire il corpo cambiare
respiro e ad ogni tocco vedere l’intelligenza dello stesso quando privo del
Controllore (personaggio dominante dell’ego) si sbizzarrisce nelle più strane
manifestazioni, ed incurante di tutto, libera ogni cellula ad esprimere ciò che
desidera.
Il corpo ha una sua autonomia e ricerca naturalmente la sua personale beatitudine. Amo questa tecnica, dolce, paziente, non violenta che timidamente si volge al SE e ti rivela l’intima porta della Realtà Vera,scoprendo così che NON SEI E NON SEI MAI STATO SOLO.
Giorni fa parlavamo di quanto sia difficile spiegare alla gente cosa sia il
NETWORK.
Come si potrebbe spiegare?
È come volere esprimere a parole il gusto del gelato al pistacchio.
Si possono dare le dosi e spiegare il sapore, ma solo con l’esperienza
dell’assaggio l’interlocutore può capirne il sapore. Be, io sto facendo questa
esperienza, mangio il gelato NETWORK e alcune sensazioni posso cercare
di comunicarle ugualmente.
Sono circa diciassette anni che costantemente ricerco me Stessa. Ho
attraversato valli, scalato montagne, navigato in oceani inesplorati
dell’inconscio, assaporato estasi, viaggiato fuori dal corpo, incontrato
mostruose forme pensiero generate dalla paura collettiva,ma tutto ciò era
sporadico, momentaneo.
Solo il NETWORK mi ha riequilibrato. Il sistema nervoso si è acquietato portando calma, gioia nel quotidiano e una conseguente tranquillità mentale.
Una mente quieta tende per sua natura verso la fonte di maggior piacere
che è l’origine della stessa.
Come posso non ringraziati ? Sei l’amico infaticabile pioniere della
Nuova Era, strumento e Maestro del magico tocco. È a persone come te che
si dovl’indispensabile risveglio dell’autocoscienza.
Gli uomini non si lasceranno più guidare dalle sollecitudini esterne ma
diventeranno autoreferenti al proprio Centro. La tua anima individuale da
tempo ha capito che, essere e fare felici, da maggior sostegno alla NATURA.
Ti vedo fluire in essa col cuore gonfio d’AMORE. A fatica riesci a controllare lo
slancio di dare tutto a tutti, dimenticando a volte che tu stesso hai bisogno di
ricevere sotto forma di RIPOSO quelle energie tanto necessarie agli uomini
BODHI.
I BODHI nel tempo vivono più a lungo per potere aiutare il genere umano ad
elevare lo stato vibrazionale del pianeta. I BODHI sono degli essere semplici e
ordinari. Ed in un mondo dove tutti tendono ad essere straordinari, essere
ordinari è la VERA STRAORDINARIETÀ. La mente è in grado di comprendere
tutte le altre cose ma non di conoscere se stessa. Nel cuore invece fluisce
l’AMORE che tutto conosce. Ho sentito fluire in te un grande amore per il
prossimo. Questo significa che quando guardi negli occhi un altra persona
vedi che è la tua stessa anima a rispondere al tuo sguardo. Questo è
Meraviglioso, Divino.
Questo scritto sgorga dal mio cuore per onorare un AMICO DI VIAGGIO e
la sua instancabile ATTIVI dalla quale ognuno può cogliere la chiave per
capire la natura di Dio.
Grazie.....Ma Bodhi Viramo = Marinella

Login utente

test