SCOPO = SIGNIFICATO DELLA VITA ? 17 OTTOBRE I999. dalla VOCE.

SCOPO = SIGNIFICATO DELLA VITA ?

Ti voglio raccontare una storiella...

La creatura - uomo vive l’ Esistenza gioiosa dell’Essere ma, non essendone consapevole, non può sentire la gioia “materiale” = collante dell’Esistenza.
Così si è inventato un sogno. Lo SCOPO è realizzare la GIOIA
Tutto ciò però, avviene per lo più inconsapevolmente. Così , il piccolo uomo, fa di tutto per essere felice e cerca caparbiamente di realizzare i propri desideri attraverso il sogno.
Ma i sogni generati dalla mente sono infiniti, come infinite sono le strade da percorrere. Avanti e indietro, nelle vie chiamate “spazio-tempo”, teatro delle sue individuali rappresentazioni.
Ignaro che il sogno generato è la CAUSA della sua infelicità, parte armato di robuste scarpe e spirito condottiero alla ricerca della stessa.
Così nasce lo SCOPO. Senza di esso non partirebbe neppure. Come potrebbe ?
Partenza e arrivo sono i suoi punti di riferimento. Senza di essi crollerebbe il sogno.
Così la creatura-uomo , percorrendo all’infinito le strade “spazio-tempo” su di un vispo cavallo di nome Desiderio, assapora, fa esperienze di ogni genere godendo di tante, ma piccole, illusorie felicità.
L’ uomo si potrebbe anche accontentare di vivere piccole gioie, ma il cavallo NO.
Il cavallo Desiderio vuole realizzare IL DESIDERIO IN SE’, quello di essere totalmente felice!
Così, corre, scalcia, soffre, cade, ma sempre avanza senza mai scoraggiarsi perché ciò che vuol conoscere è l’unica cosa che valga la pena di essere conosciuta : LA VERITA’.
Nello “spazio-tempo” Desiderio imparerà ad integrare esperienze che risveglieranno in lui nostalgici ricordi di tempi lontani, quando non aveva ancora desideri individuali perché egli stesso possedeva il DESIDERIO UNICO.
Con questa ritrovata Consapevolezza, Desiderio – cavallo motore del tempo-, rallenterà il veloce passo, frenando la folle corsa, perché avrà compreso che il viaggio stesso è la meta.
Potrà così godere di ogni piccola gioia terrena che troverà sul cammino, assaporerà il più gustoso dei nettari (Madre Terra), condividerà i colorati tramonti che tingeranno le gote di (Padre Cielo) riscaldandosi al calore amorevole di (Nonno Sole) .
Imparerà ad ONORARE semplicemente la vita e tutte le sue creature.
Diventerà discepolo attento. Imparerà da fratello (Colibrì) la gioia di esistere. Dalla pianta il piacere di servire la (Natura) e dalle pietre la certezza di essere al posto giusto e così via.
Quando l’uomo abbandonerà tutte le aspettative che, come canti delle sirene , lo tengono addormentato nel tempo, allora il RISVEGLIO sarà stato raggiunto.
FINALMENTE MIO FIGLIO, CHE ERA PERSO, SI E’ RITROVATO.

SCOPO = Ricordo lontano
DESIDERIO = Ricordare la felicità conosciuta

RICORDARE - DESIDERARE - RITORNARE
Allora e solo allora la creatura capirà di non essere mai partita. Se puoi, dolce creatura, vivi semplicemente il presente perché è l’unica realtà conosciuta.

Login utente

test