PER CHI OPERA SUGLI ALTRI...PRIMA LAVORA SU DI TE....LA CONSAPEVOLEZZA E' SUFFICENTE...6..10,,13

Prima lavora su di te


Un po’ di lavoro su stesso e poi pratica il massaggio. E massaggio non è semplicemente massaggio. Stai condividendo energia. E se tu non hai energia fluente dentro di te, presto diventerai stanco. E questo è molto rischioso. Non è stanchezza fisica che viene, quella non è importante. Dormirai, mangerai e essa se ne andrà. Ma il massaggio è una più profonda condivisione di energia. Quando stai massaggiando il corpo di qualcuno, non sono coinvolti soltanto i vostri corpi, ma due corpi sottili, due energie corporee, due bio-plasma. E a meno che tu non sia unito alla fonte, ti potresti trovare molto dissipato da ciò. Magari non immediatamente intanto che sei giovane. Anche per mesi, anni potresti non accorgertene, ma un giorno di colpo sentirai che sei collassato.

Per cui la comprensione è che prima uno dovrebbe lavorare su se stesso e dovrebbe diventare molto, molto centrato. Una volta che tu sei centrato, il tu non c’è più. Quando sei centrato, è la fonte che comincia a funzionare. E tu sei giusto un passaggio. Il cosmo comincia a fluire attraverso di te. E allora non c’è problema. Puoi condividere quanta energia tu vuoi e riceverai costantemente nuova energia. Non sei come un serbatoio di acqua senza sorgente. Sei come un pozzo che ha molte sorgenti. Man mano tiri fuori acqua, nuova acqua sta fluendo dentro, non puoi esaurirla. Di fatto tiri fuori acqua vecchia, marcia, stagnate e acqua viva e fresca entra dentro. In questo modo il pozzo è sempre felice… Per cui il massaggio, la guarigione e questi fenomeni sono molto sottili. E non è solo questione di conoscere la tecnica.

La cosa più importante è come rimanere alla fonte, allora non esiste problema. Non mi preoccupa particolarmente se conosci o no la tecnica. Puoi semplicemente cominciare a giocare con il corpo di qualcuno e l’energia comincerà a scorrere. Allora ci saranno grandi benefici. Ma ci sarà vero beneficio quando anche la persona che stai massaggiando trae da ciò beneficio. Solo allora il beneficio è reale.

Quando “terapista” e “paziente” sono entrambi beneficiati.

OSHO

La consapevolezza è sufficiente

Domanda: In un contatto così ravvicinato come il massaggio, la consapevolezza è sufficiente per prevenire un assorbimento di energia negativa?

Risposta: Si la consapevolezza è sufficiente. Essa crea un muro sottile intorno a te. Né le loro energie avranno effetto su di te, né la tua energia verrà drenata. E ogni persona che svolge un tipo di lavoro così intimo come il massaggio dovrebbe imparare a divenire sempre più consapevole, altrimenti il massaggio è pericoloso.

Per il fatto che tu massaggi molte persone, e tu non sai chi sono loro. Non conosci la loro rabbia, il loro odio, le loro perversioni, la loro energia può fluire verso di te molto facilmente, e tu non hai alcuna protezione. Sicuramente la consapevolezza funziona come scudo.

www.massaggiosiena.it/osho6.html -

marinella...{#emotions_dlg.big-hug}

si!

sento do aver percepito la risposta che mi interessava.

Buon lavoro verso la Consapevolezza a tutti.

Marea

Login utente

test