A proposito di: Il Benessere Emotivo.. .Certo, la rabbia ti fa star male: sono tutte emozioni negative. OSHO

osho-11.jpg
A proposito di: Il Benessere Emotivo


“La mente è uno splendido meccanismo, usalo, ma non farti usare. È al servizio dei sentimenti: se il pensiero serve i sentimenti, tutto è in equilibrio; nel tuo essere sorgono profonda quiete e gioia.” Osho.

Questo libro ha qualcosa di magico. Come una pietra filosofale, che secondo la credenza trasformava il piombo in oro, Osho ci insegna a tramutare le emozioni distruttive in energia positiva. Rabbia, gelosia, paura, senso di colpa, insicurezza, se le sappiamo comprendere, osservare, vivere, si dissolveranno, senza bisogno di cacciarle, e lasceranno il posto all’amore, alla gioia, alla serenità. La chiave di tutto, insegna Osho, è fidarsi di sé, vivere al servizio dei propri sentimenti, assistere al trionfo delle emozioni e della loro potenza, fare solamente quello che sentiamo. Contrapporre l’espressione alla repressione, abbandonare la dittatura della testa e scendere verso il nostro cuore, che sia lui a guidarci, a governare. Ecco secondo Osho la formula magica, tanto semplice quanto radicale, per realizzare il benessere emotivo.

“Tutte le meditazioni che ho ideato servono a un unico scopo: portarti dalla testa al cuore, sottrarti in qualche modo alle grinfie della mente e condurti alla libertà del cuore.” Osho

Quando ci troviamo di fronte a emozioni forti e difficili da accettare, dobbiamo essere in grado di uscire dalla trappola che ci impone solo due scelte obbligate: esprimerle coinvolgendo gli altri o reprimerle. Osho ci spiega i meccanismi di base dei condizionamenti emotivi e ci insegna ad accettare, comprendere e trasformare in modo creativo l’energia delle nostre emozioni più problematiche. Una ricca scelta di brani tratti spesso da risposte a domande specifiche – di uomini e donne con i loro sogni, speranze, condizionamenti culturali e temperamenti diversi – dove ciascuno può trovare analogie e paralleli col suo cammino personale. E inoltre una sezione con una serie di tecniche di meditazione legate alla trasformazione di rabbia, paura e gelosia.

Pensieri ed emozioni

Disidentificarsi dai pensieri è più facile che disidentificarsi dalle emozioni, perché i pensieri sono più superficiali. Disidentificarsi dalle emozioni è un po’ più difficile, perché sono più profonde e sono radicate nella biologia, nella chimica, negli ormoni. I pensieri sono solo nuvole passeggere.

Un atto totale

Quando sei arrabbiato, non serve adirarsi con qualcuno, arrabbiati e basta. Trasformala in meditazione. Chiuditi in camera, siediti e permetti alla rabbia di esplodere al massimo. Se hai voglia di picchiare, usa un cuscino… Fa’ tutto quello che vuoi, il cuscino non avrà da ridire. È utile, straordinariamente utile: non puoi neppure immaginare quanto possa servire un cuscino. Picchialo, mordilo… Fa’ della tua rabbia un atto totale in meditazione e poi guarda cosa succede.

Impara il trucco

Tutti abbiamo cicatrici nella mente, ferite mai guarite del tutto: se le riviviamo, ce ne libereremo. Se riesci ad andare nel passato e a concludere qualcosa che era rimasto in sospeso, ti libererai del passato. La tua mente si ripulirà… quelle cose in sospeso continuano a girarti attorno come una nuvola e influenzano tutto quello che fai. La nuvola dev’essere dispersa. Torna indietro nel tempo e rivivi le ferite che ancora ti fanno male: guariranno e tu diventerai più integro. In questo modo imparerai il trucco per rimanere calmo in una situazione problematica.

Brave persone

Coloro che trattengono le emozioni, che le controllano, non sono brave persone: cercheranno sempre di far vedere che sono migliori di te, ma nei loro occhi leggerai la rabbia. La vedrai nei loro volti, la vedrai in ogni gesto: nel modo di camminare, nel modo di parlare, nel modo di relazionarsi con gli altri, vedrai che è sempre presente e ribolle; sono pronte a scoppiare in qualunque momento. Sono questi gli assassini, i criminali, sono questi i veri malfattori. La rabbia è umana; non ha nulla di sbagliato.

Un cuore puro

Le persone sono disposte ad accettare che i pensieri svaniscano, in quanto così si consegue un’intelligenza pura; ma non hanno contemplato la seconda parte: il cuore è puro solo quando le emozioni e i cosiddetti sentimenti sono spariti. Molti pensano che il sentimentalismo sia un reale sentire, non lo è. I pensieri non sono l’intelligenza e il sentimentalismo non è amore.

Accettare

Certo, la rabbia ti fa star male: sono tutte emozioni negative. Ma la pace può essere ottenuta solo accettando e assorbendo ciò che fa star male, non rifiutandolo. Con il rifiuto diventerai sempre più piccolo e avrai sempre meno energia; e sarai in un costante conflitto interiore, una guerra civile in cui una mano combatte l’altra e in cui non farai che dissipare la tua energia.

 

OSHO

www.osho.com/main.cfm/Area/Shop/Sub1Menu/Books/Sub2Menu/ShopBooksLastRelease/Language/Italian... - 3k -

 

OSHO mi fa venire il magone,

OSHO mi fa venire il magone, è indescrivibile, mi fa liberare il respiro interiore, ovunque la tua energia sia GRAZIE MAREA

Login utente

test